Categorie
Castenaso

Berlinguer e il PD oggi a 100 anni dalla nascita

*Berlinguer e il PD oggi a 100 anni dalla nascita.*
Federazione PD Bologna
Mercoledì 25 maggio 2022, ore 20:30
via Gramsci 21/D – Castenaso

Intervengono:
Debora Badiali – Candidata Sindaca Comune di Budrio
Chiara Cervellati – Tesoriera PD Castenaso
Donata Lenzi – Presidente Direzione PD Bologna
Giulia Mitrugno – Autrice “Insieme il podcast”
Gianluca Benamati – Deputato PD
Francesco Critelli – Deputato PD
Andrea De Maria – Deputato PD
Matteo Meogrossi – Vice Segretario PD Bologna
Dario Pareschi – Segreteria PD Castenaso
Pier Francesco Prata – Segreteria PD Castenaso
Luca Rizzo Nervo – Deputato PD
Mauro Roda – Presidente Fondazione Duemila
Luigi Tosiani – Segretario PD Emilia-Romagna

Associazioni, Cittadine, Cittadini, Amministratrici, Amministratori.

Introduce e coordina:
Massimiliano Navacchia – Segretario PD Castenaso

Un ringraziamento speciale per la fiducia e per aver creduto in questa iniziativa al Partito Democratico di Bologna, alla Segretaria Federica Mazzoni e alla Portavoce Chiara Rinaldi.

#Berlinguer #Bologna

Categorie
Castenaso

Festa della Liberazione

per la Festa della Liberazione dell’Italia dal nazifascismo di quest’anno, insieme al volantino una breve riflessione di Nilde Iotti, che accompagna e rafforza ulteriormente l’idea che “Uniti siamo tutto, divisi siamo nulla”:

“La Resistenza era stata un fatto straordinario. Aveva realizzato una unità veramente eccezionale che andava dagli ufficiali badogliani agli operai comunisti.”

Buon 25 aprile.

Buon 25 aprile, festa della Liberazione

Categorie
Castenaso

Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza PNRR – da Italia domani ai Comuni

Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza PNRR – da Italia domani ai Comuni – PD Castenaso

Giovedì 20 gennaio 2022 alle ore 20:30 si svolgerà l’evento “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza PNRR – da Italia domani ai Comuni” presso la sede del Partito Democratico Castenaso c/o la Sala Cupini in via Gramsci 21/D e contemporaneamente online con accesso dalla pagina https://pdcastenaso.it/online

Per la presenza in sede è obbligatorio il possesso del Green Pass “rafforzato” valido e la registrazione necessaria ai fini del tracciamento sanitario CoViD-19

Interverranno:

Andrea De Maria – Parlamentare del Partito Democratico e Segretario di Presidenza della Camera dei Deputati

Vincenzo Colla – Assessore allo sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione della Regione Emilia-Romagna

Carlo Gubellini – Sindaco del Comune di Castenaso

Loretta Bittini – Consigliere del Comune e della Città Metropolitana di Bologna, segretaria del Circolo PD Cirenaica

Presiede e coordina l’incontro Massimiliano Navacchia – segretario del PD Castenaso

Sono previsti interventi di amministratori locali, iscritti e simpatizzanti.

Categorie
Castenaso

Il Partito Democratico protagonista della Castenaso futura

Documento programmatico a cura di Massimiliano Navacchia, candidato segretario del PD Castenaso – v.1.0 del 26/11/2021

Categorie
Castenaso

Assemblea delle Iscritte e degli Iscritti PD

convocazione Assemblea delle Iscritte e degli Iscritti PD Castenaso

Sei invitato/a alla Assemblea delle Iscritte e degli Iscritti PD che si terrà mercoledì 01 dicembre 2021 alle ore 20:30 Presso Sala Cupini – via Gramsci 21/d – Castenaso (BO) con il seguente ordine del giorno:

  • Elezione della Presidenza dell’assemblea
  • Presentazione delle linee politiche delle/dei candidate/i a Segretaria/o Regionale Luigi Tosiani
  • Presentazione delle linee politiche delle/dei candidate/i a Segretaria/o Provinciale Federica MazzoniDario Mantovani
  • Presentazione delle linee politiche delle/dei candidate/i a Segretaria/o di Circolo Massimiliano Navacchia
  • Dibattito
  • Apertura Seggio

IL SEGGIO DI VOTO APRIRÀ ALLA FINE DELLA PRESENTAZIONE DELLE LINEE POLITICHE DEI CANDIDATI E RESTERÀ APERTO FINO ALLE 23:00

Partecipano con diritto di voto le iscritte e gli iscritti 2020 e le nuove/i iscritte/i 2021 entro il 09/11/2021

Alla chiusura del seggio, a cura della Presidenza, scrutinio delle schede e proclamazione dei risultati.
Cordiali saluti.
Castenaso, 24 novembre 2021
Il Segretario del Circolo
Chiara Cervellati

Categorie
Castenaso

Il PD è con il Presidente Bonaccini

a Bologna, il Presidente Bonaccini sostiene Lepore

Ci associamo e condividiamo in toto quanto detto dal Presidente Stefano Bonaccini.

Per quello che ci riguarda, come da sempre abbiamo scritto per le Primarie di Bologna, è naturale e logico che noi Partito Democratico di Castenaso sosteniamo l’unico candidato del nostro partito e cioè Matteo Lepore.

L’importante é che a prescindere da chi sarà il vincitore delle primarie di Bologna, poi tutto il Partito Democratico di Bologna vada avanti insieme nella stessa direzione.

Categorie
Castenaso

Politica, libertà e rispetto

logo PD Castenaso

Il Partito Democratico di Castenaso esprime la vicinanza alla Segretaria Chiara Cervellati e al membro della Segreteria Dario Pareschi per l’attacco politico ai limiti della violenza, riservandosi la valutazione di azioni legali per tutelare sia i propri membri che la propria attività politica.

La strumentalizzazione contro il Partito Democratico di Castenaso dell’assassinio di Impastato e di tutte le vittime di mafia é politicamente ed eticamente ancora più grave perché la denigrazione e la diffamazione sono un concetto totalmente differente dalla Libertà di parola.

Categorie
Castenaso

Progressisti, riformisti e radicali

Con il lavoro politico di sintesi, il 31 marzo 2021 si è aperta la seconda fase all’interno del Partito Democratico per concretizzare la nascita dell’Agorà, lo spazio politico che, anche a Castenaso come in tutta la Città Metropolitana di Bologna, dovrà dare l’opportunità di mettere in rete le migliori energie progressiste nei contenuti, riformiste nei metodi, radicali nei comportamenti. Il documento di sintesi è quindi un punto di partenza, distanziandosi da un qualsiasi concetto di “punto d’arrivo”.

Trasparenza, partecipazione e rispetto, anche delle regole e delle decisioni democraticamente prese ad ogni livello, sono la medicina migliore per curare la democrazia.

L’Agorà, che deve essere e rimanere guidata e trainata dal Partito Democratico, deve rappresentare un livello superiore alla base, accessibile a tutti, inclusiva, con rappresentanti designati dal territorio tra cui stakeholder civici che condividano appieno i valori del Partito Democratico.

L’Agorà, che dovrebbe svolgersi sia “in presenza” che in “digitale” proprio per permettere la più vasta partecipazione di idee, dovrebbe quindi concretizzarsi in incontri sui programmi di gestione e valorizzazione del territorio stesso a cadenza trimestrale.

Categorie
Castenaso

Insegnare, il mestiere più bello del mondo

Quando si parla di scuola, la Politica e le Istituzioni utilizzano sempre parole apprezzabili. Ma cosa significa in realtà?

Sicuramente è importante puntare e migliorare la tecnologia ma bisogna saperla gestire ed aggiornarla.

Fondamentale è cercare di non disperdere tutto quello che di buono ha prodotto la “vecchia scuola”. Prima dell’Inglese serve conoscere bene l’Italiano, prima dell’informatica serve conoscere la logica della filosofia e della matematica.

Le competenze trasversali possono essere tranquillamente acquisite, ma provengono comunque dalle competenze disciplinari.

Non dobbiamo scimmiottare altri sistemi didattici che nascono da altre culture ben diverse da noi. Dobbiamo sfruttare le potenzialità del nostro sistema culturale che, giusto per ricordarlo, ha dato le fondamenta alla cultura occidentale.

De Toma Laura & Catalano Italo

Categorie
Castenaso

Una società più inclusiva

Consultazione 11 PD. Per una società più inclusiva: Ius soli, sostenibilità, protezione dei vulnerabili

La sostenibilità deve diventare un valore radicale e non solo un proclama “di moda” che poi viene sistematicamente dimenticato per convenienze economiche, specie a livello periferico. La questione ambientale sta diventando un punto centrale di ogni politica. Ridurlo ad interlinea di una visione di un paese rivela miopia politica. E’ chiaramente dimostrato che lo sviluppo di nuove ed ecologiche attività porterà non soltanto benefici all’ambiente e quindi anche ai suoi abitanti, ma si rivelerà sempre più un settore in espansione capace di attirare investimenti tali da richiedere molte intelligenze e risorse umane, nonché garantire possibilità di sviluppo per le prossime decadi.

Il debito pubblico sta diventando un cane che si morde la coda: l’evasione  fiscale ha raggiunto livelli ormai fuori controllo. Gli aiuti a chi non ne ha diritto penalizzano principalmente proprio quelli che ne hanno bisogno, i più deboli, i più vulnerabili.  La coscienza civica del paese deve essere risvegliata attraverso la riscoperta della virtuosità di essere onesti. I comportamenti da furbo devono essere stigmatizzati e devono passare attraverso una vera e propria messa alla gogna. L’unico modo è di rendere non premiante l’essere furbi; quindi oltre al classico pezzodi carta di condanna e di una multa in denaro (magari non esigibile…) ci deve essere anche l’obbligo automatico di risarcire  in solido la collettività (es. lavori socialmente utili).

Assumere nuove risorse nella P.A. può solo che fare bene: l’età media (54 anni) è troppo vecchia per approcciare nella giusta ottica e governare le nuove tecnologie. Si rende però necessaria la riforma della burocrazia: un popolo di persone che sente la PA come un avversario e non una risorsa, che tenta di aggirare le regole ci ha imposto regole complicate per combattere le furbizie, ma questo ci si è ritorto contro rendendo ogni cosa complicata ed estremamente lunga, troppo.

Come per il punto precedente, una burocrazia più snella ma al tempo stesso pene immediate e più sicure per i trasgressori sono ormai indispensabili.

Ius soli: ottenere la cittadinanza garantisce diritti ma impone anche doveri.Essa deveavvenire attraverso un processo che assicuri che esso non sia soltanto strumentale ai propri interessi ma come patrimonio di condivisione di lingua e valori. Un paese come il nostro, di frontiera anche per l’Europa, è prossimo ad un continente da cui si prevede un’ampia migrazione nel prossimo futuro, processo che impone a livello comunitario un’azione di lungo respiro unitaria e coordinata. E’ un tema delicato che necessita ulteriore confronto per individuare le opportune modalità. Sicuramente non deve essere penalizzante per i giovani che nascono in Italia e frequentano le nostre scuole, e al tempo stesso deve essere premiante per chi rispetta le regole. Resta ovviamente ferma la possibilità di concedere la cittadinanza per coloro che danno lustro al paese e per coloro che si adoperano attivamente a vantaggio della collettività.

Alberto Barugolo